Documenti Approfondimenti Informazioni

 

conformita'

Terremoto in Abruzzo

 
Sono partiti mercoledì 29 aprile alla volta de L’Aquila i primi volontari della Caritas per cominciare una presenza stabile a medio-lungo termine nelle zone terremotate.
Si tratta degli sposi Denis Turci e Margherita, di Castelnovo Sotto e partono a nome della Delegazione Regionale Caritas dell’Emilia Romagna che, nell’ambito dei gemellaggi proposti dal Coordinamento di Caritas Italiana, ha l’impegno di accompagnare e sostenere 7 parrocchie nella zona est de L’Aquila.
Insieme a Denis e Margherita, andranno in visita anche Gianmarco Marzocchini e Isacco Rinaldi della nostra Caritas diocesana e volontari e direttori di altre Caritas della regione.
La strada del gemellaggio - già sperimentata con successo a partire dal terremoto in Friuli nel 1976 e più di recente in Umbria nel 1997 e in Molise nel 2002 - è percorribile da tutti, e la Chiesa in Italia con la Caritas (in collaborazione con Azione Cattolica, Pastorale giovanile, molteplici associazioni) sta dando l’esempio. I gemellaggi sono fondamentali per dare continuità ed efficacia al lavoro di ascolto, aiuto e ricostruzione. Grazie a essi, si crea uno spirito di condivisione e intensa collaborazione tra delegazioni Caritas e comunità terremotate: l’intervento di aiuto non viene calato dall’alto, il territorio diventa protagonista della sua stessa rinascita, il sentimento di comune appartenenza ecclesiale si consolida.
Leggi il Comunicato Stampa per esteso.