Documenti Approfondimenti Informazioni

 

conformita'

Maltempo in Italia


Il maltempo continua a flagellare il nostro Paese, provocando danni e disagi enormi.
Dopo aver causato anche vittime in Veneto – colpendo soprattutto le diocesi di Vicenza, Verona e Padova – l’ondata di maltempo si è abbattuta di nuovo sulla Campania, nelle diocesi di Teggiano-Policastro, Salerno, Nocera Inferiore-Sarno, Vallo della Lucania. In particolare la piena del Sele ha danneggiato seriamente l’acquedotto, lasciando 500.000 persone senza acqua potabile.
Le Caritas diocesane, d’intesa con i rispettivi Vescovi e in collegamento con gli enti locali, si sono attivate ovunque a sostegno delle popolazioni colpite. Sono state promosse raccolte fondi e nelle parrocchie sono stati mobilitati i volontari in sinergia con l’associazionismo cattolico.
Accanto all'impegno solidale e ai doverosi interventi da parte delle istituzioni, questi eventi ripropongono con urgenza la necessità di gestire e tutelare il territorio.
Come ha ricordato anche il presidente della CEI, cardinale Angelo Bagnasco, aprendo ad Assisi i lavori della 62ª Assemblea Generale “Il Paese abbisogna di un piano puntuale di messa in sicurezza del territorio” e “a quest’opera va riconosciuta la necessaria priorità”.
Per contribuire clicca qui.