Rubrica Caritas su La Libertà

CaritasInforma del 01-12-2007
 

Aperti alle necessità dei più lontani
La Caritas diocesana di Reggio Emilia – Guastalla ha deciso di sostenere alcuni progetti di Caritas diocesane sorelle in Albania e in Brasile dove operano i nostri missionari.
Progetto per il sostegno a persone con possibilità limitate della Caritas diocesana di Sapa, nel quale operano anche i tre volontari in Servizio Civile all’Estero (Soprani Francesca di Luzzara, Serena Braglia di Montecavolo ed Elia Castagnetti di Campegine).
Nella diocesi di Sapa le famiglie con portatori d’handicap sono numerose e disagiate in quanto la presenza di tali persone viene concepita come una maledizione della famiglia stessa. Molte di queste famiglie per assistere il famigliare in difficoltà non possono lavorare e pertanto anche la situazione economica è spesso al limite della sopravvivenza e non rende possibile garantire i servizi di base e cure riabilitative a chi si trova in questa situazione.
Da tutto ciò deriva una forma di forte isolamento e nascondimento di queste persone che vengono sempre più relegate ai margini della società. Il progetto si propone che queste persone possano uscire dalle proprie abitazioni per inserirsi nel tessuto sociale e fornire, ove possibile, la riabilitazione e, ove necessario, l’assistenza e la cura di base.
Vengono organizzate giornate di incontro tra i portatori d’handicap, con i famigliari e coinvolgendo anche i volontari albanesi.
Per potere realizzare il progetto servono alcune carrozzelle e lettini per gli spostamenti, l’uso di automezzi attrezzati per il trasporto, il necessario per i pranzi e per il coordinamento dell’attività. La Caritas diocesana di Sapa ci ha presentato un progetto in parte finanziato con le offerte provenienti dalle parrocchie della diocesi locale che però necessita ancora di circa 8.000 Euro.
Come Caritas diocesana abbiamo già inviato 2.000 Euro per questo progetto e speriamo di riuscire, grazie al contributo generoso di tante persone di buona volontà, a finanziarlo integralmente.
Sviluppo Caritas diocesana di Ruy Barbosa. La Caritas diocesana di Ruy Barbosa (Brasile) opera in diocesi dal 1960 anno di costituzione della diocesi. L’impegno della Caritas diocesana si è sviluppato in questi anni nell’aiuto alimentare a persone in difficoltà ed è poi continuato con un servizio ai bambini e adolescenti, costruzione di cisterne per la raccolta dell’acqua, istallazione di kit per l’energia solare domestica e attraverso il sostegno per l’acquisto di animali (capre, pecore e galline).
La Caritas diocesana ha favorito negli anni la nascita e la crescita delle Caritas parrocchiali e delle unità di base e ha pertanto delocalizzato molti servizi di carità. In questo momento, vista l’estensione del territorio e la difficoltà nella formazione degli operatori delle comunità di base e delle Caritas parrocchiali, ha deciso di operare un progetto di coordinamento e formazione degli operatori per potere meglio operare su tutto il territorio.
Si è reso necessario l’acquisto di una moto per raggiungere anche i villaggi più interni non raggiungibili con automezzi, aumentare di molto le spese per gli spostamenti in macchina e i contatti telefonici e attraverso internet.
Verrà realizzata un’assemblea diocesana e attività di formazione in loco.
Il progetto ha un costo di 7.537 Euro.
Chi desidera sostenere questi progetti può inviare un’offerta nei seguenti modi:
Conto Corrente Postale n. 40416851
Conto Corrente Bancario n. 27543 presso Ag. 1 di Reggio Emilia della Banca Reggiana
ABI: 07058  CAB: 12800  CIN: K - IBAN: IT59 K070 5812 8000 0000 0027 543
intestati a Compagnia del SS. Sacramento - Caritas Reggiana
oppure con Carta di credito (donazione on-line sul sito www.caritasreggiana.it)
indicando nella causale “Progetto handicap Sapa” oppure “Progetto Caritas Ruy Barbosa”

 
Turni Mensa Caritas